Indicizzazione: come indicizzare un sito

indicizzazione sito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Cos’è l’indicizzazione

L’indicizzazione é un processo mediante il quale i motori di ricerca inseriscono le pagine di un sito internet nel loro database. Questo processo viene svolto in modo automatico dai motori di ricerca tramite gli spider, che sono dei software che scansionano continuamente il web alla ricerca di nuove pagine da inserire e memorizzare nel loro indice.

Differenza fra indicizzazione e posizionamento

A questo punto diventa fondamentale chiarire la differenza fra indicizzazione e posizionamento, due termini spesso erroneamente identificati come sinonimi.

Un sito indicizzato vuol dire semplicemente che questo é presente nel database dei motori di ricerca, a prescindere dal suo posizionamento. Posizionare un sito, invece, significa fare in modo che le sue pagine si trovino nelle prime posizioni dei risultati di ricerca per determinate chiavi di ricerca inerenti ad uno specifico settore.

Possiamo quindi dire che l’indicizzazione rappresenta solo il primissimo step del processo di posizionamento di un sito.

Faccio un esempio per chiarire meglio il concetto: se possiedi un ristorante vegano a Roma con un sito web correttamente indicizzato, non vuol dire affatto che riuscirai a raggiungere le prime posizioni nei risultati di ricerca per le chiavi di ricerca che ti interessano, ad esempio “ristorante vegano Roma”, ma potresti pure essere in decima pagina ed oltre, dove nessun utente andrà mai.

Come indicizzare più velocemente un sito?

Hai visto che il processo di indicizzazione viene svolto in automatico dai motori di ricerca, vediamo ora cosa puoi fare per accelerarlo.

In questo caso ti farò vedere come favorire il processo di indicizzazione solo su Google, dal momento che é di gran lunga il motore di ricerca più utilizzato in Italia.

Crea un account Gmail e registra il tuo sito su Google Search Console. A questo punto devi creare una sitemap, che altro non é che un file in formato XML, che contiene la lista di tutte le pagine indicizzabili del tuo sito web. Per creare la sitemap, se il tuo sito é stato realizzato con WordPress, esistono diversi plugin, fra i quali ti consiglio Yoast SEO e Google XML Sitemaps. Qualora il sito non fosse stato realizzato con WordPress puoi utilizzare il tool Xml-sitemaps.com.

Creata la sitemap devi inviarla a Google Search Console, per farlo basterà andare sulla tua proprietà e seguire i seguenti passaggi: Sitemap > Aggiungi nuova Sitemap > Inserire l’url della sitemap > Invia.

Nel giro di alcune ore il tuo sito dovrebbe essere indicizzato. Per verificare che sia stato correttamente indicizzato puoi andare sul motore di ricerca di Google e digitare il seguente comando:

site:nometuosito.it

Google ti mostrerà tutte le pagine indicizzate del tuo sito.

Conclusione

Hai visto cos’è l’indicizzazione e come accelerarne il processo. Ricordati di non confondere l’indicizzazione con il posizionamento, il primo é un processo automatico dei motori di ricerca che noi possiamo solo accelerare, il secondo é un’attività costante che viene svolta all’interno ed all’esterno di un sito per favorirne la visibilità nei risultati dei motori di ricerca.

Se sei interessato al mondo della SEO e vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere anche:

Long Tail Keyword: cosa sono e perché sono fondamentali in una strategia SEO

Ottimizzazione off site: cos’é e come funziona

SEO on-page: 7 tecniche che aiuteranno il tuo sito a posizionarsi più in alto all’interno dei motori di ricerca

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Contattaci

Richiesta informazioni o preventivo