Long Tail Keyword: cosa sono e perché sono fondamentali in una strategia SEO

long tail keyword
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Cosa sono le Long Tail Keyword?

Le long tail keyword (parole chiave a coda lunga) sono delle parole chiave, usate dagli utenti per cercare qualcosa su internet, formate da tre o più parole. A differenza delle short tail keyword (parole chiave a coda breve), brevi e generiche, formate da una sola o due parole, le long tail keyword sono lunghe e specifiche. Faccio subito un esempio per chiarire meglio il concetto: “ristorante” é una keyword composta da una sola parola, quindi una short tail keyword, “ristorante Roma Trastevere” invece é una long tail keyword.

Chiaramente una parola chiave generica sarà più cercata di una più lunga e specifica, quindi tornando all’esempio precedente la keyword “ristorante” sarà più cercata di quella “ristorante Roma Trastevere”.

Volendo riepilogare quello che abbiamo visto finora possiamo dire che le short tail keyword sono parole chiave brevi, generiche con un alto volume di ricerca e di conseguenza con un’alta concorrenza, invece le long tail keyword sono delle parole chiave lunghe, specifiche con un minore volume di ricerca e minore concorrenza.

Quali sono quindi i vantaggi di usare le Long Tail Keyword in una strategia SEO?

Sappiamo che l’obiettivo di una buona strategia SEO é posizionare il nostro sito e le nostre pagine nelle prime posizioni organiche dei risultati di ricerca per specifiche keyword (parole chiave).

Detto questo, posizionarci per una parola chiave generica o chiave esatta, quindi una short tail keyword, oltre ad essere estremamente difficile e dispendioso in termini di tempo e budget, in molti casi non é un qualcosa che porterà un vantaggio consistente alla tua attività. Difatti le chiavi esatte proprio per via delle genericità dei termini usati hanno un bassissimo tasso di conversione.

Tornando all’esempio del ristorante visto in precedenza, se abbiamo un ristorante a Trastevere ed il nostro obiettivo é ricevere più visite al nostro sito e di conseguenza avere più clienti nel nostro locale non ci sarà molto utile essere trovati per una keyword altamente generica come “ristorante” che può essere ricercata da un utente che si trova in qualsiasi parte d’Italia, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, e che quindi difficilmente verrà a mangiare da noi, ma é molto più utile essere trovati da utenti che si trovano in una determinata città, che cercano un ristorante in un determinato quartiere e che magari vogliono mangiare un determinato cibo specifico.

Per esempio se il nostro menu é a base di pesce un ottima keyword per la quale essere posizionati nei primi posti dei motori di ricerca é “ristorante Roma Trastevere pesce”. In questo caso invece di farci trovare da un utente generico ci saremo fatti trovare dalla nostra nicchia, molto più in target con la nostra offerta e propensa a convertire (in questo caso la conversione consiste nel portare nuovi clienti nel tuo ristorante).

Riassumiamo quindi i vantaggi di usare le long Tail Keyword:

  • Posizionarsi per una long tail keyword é più semplice perché c’è meno competizione;
  • Una long tail keyword porta sul sito un traffico decisamente più qualificato, profilato ed in target con la nostra offerta;
  • Una long tail keyword ha un tasso di conversione nettamente superiore rispetto una short tail keyword.

Conclusione

Hai visto cosa sono le long tail keyword e quali sono le differenze con le short tail keyword. Il consiglio che posso darti é che a meno che non disponi di tantissimo budget e pazienza, di pensare i tuoi contenuti sul web in termini di long tail keyword, sia perchè avendo una bassa concorrenza sono più semplici da posizionare sia perchè ti permetteranno di intercettare un pubblico molto più profilato e di qualità, quindi più propenso alla conversione.

Se vuoi ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca ti consiglio di leggere anche:

SEO on-page: 7 fattori che incidono sul posizionamento di un sito

Intento di ricerca: cos’é e perché é fondamentale per la SEO

Ottimizzazione off site: cos’é e come funziona

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Contattaci

Richiesta informazioni o preventivo