Come velocizzare un sito WordPress

velocizzare sito wordpress
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Vuoi velocizzare il tuo sito WordPress?

Se stai leggendo quest’articolo é perché molto probabilmente hai un sito lento e ti stai chiedendo come poterne migliorare la velocità. Un sito lento danneggia sia l’esperienza dell’utente, che ormai non é più disposto ad attendere molto tempo per il caricamento di una pagina, sia il posizionamento SEO, infatti Google e i principali motori di ricerca penalizzano i siti che caricano oltre i 3 secondi. Inoltre un sito lento ti può fare perdere una fetta consistente del tuo pubblico, che abbandonerà le tue pagine ancor prima che si siano caricate.

Come controllare la velocità di carimento di un sito?

Esistono tantissimi strumenti e tool per verificare la velocità di caricamento di un sito. Personalmente mi sento di consigliartene due, entrambi gratuiti e facilissimi da usare.

Il primo é Pingdom, il secondo é WebPagetest. Per vedere i tempi di caricamento ti basterà inserire l’URL del tuo sito e selezionare la località in cui vuoi venga effettuato il test, in pochi secondi avrai risultati.

8 consigli per velocizzare il tuo sito WordPress

1) Scegli un buon servizio hosting

La qualità del servizio hosting incide molto sulle prestazioni del sito. Chiaramente un server dedicato offre prestazioni maggiori rispetto ad un hosting condiviso, ma se il tuo sito non riceve migliaia di visite al mese ti consiglio di optare per un hosting WordPress condiviso che possa però garantirti un ottimo servizio dal punto di vista delle performance, della sicurezza e dell’assistenza. I migliori sono SiteGround, Serverplan e VHosting Solution.

2) Usa un tema ottimizzato per la velocità

Quando scegli il tema del tuo sito accertati che sia anche ottimizzato per la velocità. Spesso i temi che hanno una grafica molto bella e accattivante presentano un codice di scarsa qualità o montano funzionalità inutili per il tuo progetto, che andranno solo ad appesantire il sito e a rallentarne le prestazioni. Se cerchi un tema ottimizzato per la velocità valuta Genesis, GeneratePress, Astra, o anche i temi creati dal team di wordpress.org come Twenty Twenty, Twenty Nineteen ecc.

3) Ottimizza le immagini

Una delle cause più comuni che comportano il rallentamento di un sito é la mancata ottimizzazione delle immagini. Spesso mi capita di imbattermi in siti che hanno immagini di copertina di 3 MB e oltre e ovviamente caricano in più di 10 secondi.

Un’immagine per il web non dovrebbe pesare più di 120kb e dovrebbe essere preferibilmente in formato JPEG , che é un formato di file compresso, quindi più leggero. Per ottimizzare le immagini puoi usare un software a pagamento come Photoshop o utilizzare i tantissimi tool gratuiti presenti in rete, fra i quali ti consiglio Compressor e TinyJPG.

4) Installa un plugin per la cache

L’utilizzo di un plugin per la gestione della cache può migliorare di molto le prestazioni del tuo sito. Un plugin di cache crea una copia statica dei tuoi contenuti, diminuendo le richieste al server e velocizzando di conseguenza i tempi di caricamento delle pagine. I miglior plugin gratuiti di cache sono WP Super Cache, W3 Total Cache e WP Fastest Cache.

5) Implementa il lazy loading delle immagini

Il lazy loading (caricamento pigro) é una tecnica che consiste nel caricamento differito delle immagini, che verranno caricate man mano che l’utente scorre la pagina. L’utilizzo di questa tecnica, nel caso di siti con gallery con decine di foto, può comportare un cospicuo miglioramento delle prestazioni, infatti quando l’utente atterra sul sito non dovrà attendere il caricamento di tutte le immagini della pagina ma solo di quelle che si trovano above the fold, cioé al di sopra del bordo inferiore dello schermo. I migliori plugin WordPress per implementare questa funzione sono a3 Lazy Load e Lazy Load di WP Rocket

6) Comprimi i file HTML, CSS e JavaScript

La compressione dei file, detta anche minificazione, é un processo tramite il quale vengono rimossi dal codice sorgente tutti i caratteri non necessari, come commenti e spazi bianchi, riducendo così la quantità di dati che il browser deve scaricare. Ovviamente un codice compresso é anche meno pesante, di conseguenza le pagine si caricheranno più velocemente. Un ottimo plugin per minificare i file HTML, CSS e Javascrip é Autoptimize.

7) Utilizza una CDN

Una CDN (content delivery network) é una rete di server situati in tutto il mondo. Il vantaggio di utilizzare una CDN é che quando un utente farà richiesta per visualizzare una pagina, questa non verrà scaricata dal tuo server ma da quello più vicino al visitatore, che contiene una copia dei tuoi contenuti, portando chiaramente ad un miglioramento dei tempi di caricamento. Quindi volendo fare un esempio, se un utente che vive negli Stati Uniti accede al tuo sito non dovrà aspettare i tempi di risposta di un server ad esempio situato in Italia ma si aggancerà ad un server americano. Un ottimo servizio di CDN gratuito é Cloudflare .

È sempre utile utilizzare una CDN?

Sì, se i nostri utenti o potenziali clienti sono sparsi in tutto il mondo, ad esempio nel caso di un e-commerce multilingua.

No, se il nostro pubblico risiede per la maggior parte in Italia ed il nostro hosting si trova pure in Italia.

8) Usa solo i plugin indispensabili

Infine come ultimo consiglio ti voglio suggerire di utilizzare solo i plugin indispensabili e veramente utili per il tuo progetto. Se in questo momento hai tantissimi plugin installati, mantieni soli quelli necessari e rimuovi tutti gli altri, infatti maggiore é il numero di plugin più é alto il rischio di conflitti che causano rallentamenti nel caricamento delle pagine.

Conclusione

Hai visto 8 suggerimenti per velocizzare il tuo sito WordPress. Ti consiglio di metterli in pratica e di rifare il test di velocità, vedrai che le tue pagine si caricheranno più velocemente.

Se sei interessato all’ottimizzazione del tuo sito WordPress ti consiglio di leggere anche:

Permalink WordPress: cosa sono e come ottimizzarli

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Contattaci

Richiesta informazioni o preventivo